Spettacolo per bambini, ragazzi e adulti

[dom 18 febbraio 2018]<br>Spettacolo per bambini, ragazzi e adulti

Quando

dom 18 febbraio 2018

Cosa

Spettacolo, Favola

Domenica 18 febbraio 2018
ore 16.15

"A toccare la punta degli alberi"

di e con Simone Migliavacca

Spettacolo rivolto a bambini dai 7 anni in su,
che piace anche agli adulti.

Un’immersione nei sogni ad occhi aperti di un bambino
alle prese con la richiesta di diventare grande.

Si racconta di Peter, un bambino di dieci anni, etichettato dai grandi come bambino difficile.
In realtà vive perso nei suoi sogni ad occhi aperti e in perfetto stile “marcovaldiano”, il risveglio è
quasi sempre amaro.

La forza dell’immaginazione e il potere del racconto
sono le armi con cui Peter affronta la difficile
sfida del crescere.

Lo stesso pubblico è portato a sentirsi Peter attivando la propria immaginazione; così lo spettacolo
intende non solo trasmettere la bellezza di questa capacità umana, sempre meno utilizzata, ma la
solletica, la fa sperimentare in diretta.

A toccare la punta degli alberi è uno spettacolo di teatro di narrazione.
Una riscrittura teatrale ispirata al libro di Ian McEwan - L’inventore dei sogni.

:: Chi è Simone

Simone Migliavacca nasce ad Abbiategrasso (MI) nel 1982, consegue la laurea specialistica in Psicologia dello Sviluppo a Milano nel 2006 presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e ha avuto diverse esperienze lavorative in ambito educativo. Attualmente lavora come libero professionista per lo più conducendo laboratori teatrali per la scuola.

Il percorso attoriale inizia nel 2003 presso la Scuola di “Mimoteatrodanza” diretta da Rossana Rossena; nel 2006 si diploma presso la scuola biennale di teatro Mascherenere “Attori crocevia di culture” diretta da Leonardo Gazzola. La sua formazione continua a fianco delle sue esperienze lavorative. Tra le altre cose ha frequentato un laboratorio su Shakespeare condotto da Marco Guzzardi, il Corso di Mimo presso la scuola di teatro “Quelli di Grock” condotto da Asker Pandolfini, un corso di acrobalance, presso il lab. quattroper4 a Milano, un laboratorio estivo promosso dalla Paolo Grassi, “Racconto... quindi esisto” condotto da Silvia Frasson sul teatro di narrazione, ha frequentato a laboratori residenziali di perfezionamento (lavoro sul personaggio del clown a cura di Andrea Bertola; lavoro sul corpo assurdo a cura di Paola Tortora) e ha partecipato al laboratorio di formazione permanente attori promosso dal teatro Ringhiera di Milano, un week end al mese dove si sono alternati conduttori tra cui Nina’s Drag Queen, Walter Leonardi, Generazione Disagio, Tindaro Granata e Proxima Res, Arianna Scommegna, Mattia Fabbris, Sandra Zoccolan, coordinato da Serena Sinigalia; il tutto centrato sulla tematica della stanchezza .

In seguito a varie esperienze lavorative come attore, arriva a formare una sua compagnia Teatro Controindicato, ufficiale dal 2013 con la nascita dell'associazione PreTesto. Nel 2014 hanno messo in scena "Lo Stallo", spettacolo ispirato a La Fattoria degli Animali di George Orwell, drammaturgia e regia condivisa e nel 2017 "Burn Out", spettacolo tratto dal libro Matti slegati di Claudio Morici, per la regia di Silvia Gioia.

Dal 2003 collabora con l’insegnante Claudia Guidotti titolare del progetto “Teatromusica” per le scuole elementari. Attualmente è conduttore di laboratori teatrali in scuole del territorio abbiatense e magentino e di laboratori per bambini e adulti promossi privatamente.

Nel 2015 fonda l’associazione di promozione socio-culturale “Frazione Mondo” che ha come finalità quella di promuovere il benessere delle persone attraverso, in particolar modo, le arti: tra i progetti sostenuti dall’associazione vi è HANDE NGAM DJANGO ateliergiovani coordinato dalla sorella. “A toccare la punta degli alberi” è una primissima produzione dell’associazione.

:: info e prenotazioni

02 8965.2400 - scrivi@beatscuoladarte.it